Slider Archive

  • Lesa e il fascino del lago

    La straordinaria insenatura che forma il golfo di Lesa, una località tutta da scoprire, con innumerevoli vedute del lago Maggiore. Lesa però non è solo il suo golfo. Giardini fioriti, passeggiate, sentieri che si arrampicano su per le colline da cui è sovrastata. E ancora, impianti sportivi dove è possibile praticare tennis, nuoto, vela, canottaggio, volley, calcio. La struttura del suo territorio, che fruisce delle rive del lago e degli sbalzi collinari, è anche ideale per il trekking e il biking. Ma soprattutto Lesa vi aspetta per una vacanza, un soggiorno, una stagione immersi nella contemplazione di un paesaggio unico. Implementata dai tanti locali posti sulla costa e al suo interno. Benvenuti.

    Commenti disabilitati su Lesa e il fascino del lago
  • Un nuovo sito per la Proloco

    Un sito tutto nuovo, rivisto nella grafica e nell’interfaccia con l’utente. Un sito più immediato e allo stesso tempo completo, pensato per far conoscere il nostro territorio e le nostre iniziative. Lesa e le sue frazioni, Lesa e il suo lago, Lesa e le sue colline, Lesa e la sua storia, tra un passato da rivisitare e un futuro tutto da scoprire. Insieme potremo conoscere non solo quello che accade in un territorio per certi versi unico, ma anche quanto si sta organizzando per fare del nostro borgo un centro di riferimento per l’utenza, stanziale e non. State connessi, vi aggiorneremo su tutto.

    Commenti disabilitati su Un nuovo sito per la Proloco
  • Alessandro Manzoni a Lesa

    Alessandro Manzoni che in seconde nozze aveva sposato Teresa Borri, vedova Stampa, trascorse lunghi periodi nel palazzo omonimo. Al suo interno è stato allestito, in ricordo dell’illustre personaggio, la Sala Manzoniana, ove sono raccolti disegni, oggetti, manoscritti appartenuti allo scrittore e ai suoi amici, tra cui Giulio Carcano, che nel corso degli anni furono ospitati per periodi di villeggiatura.

    La villa, situata sul lungolago verso nord, oggi è sede di una banca.

    Sorta alla fine del XVIII secolo, è una costruzione in stile neoclassico. Originariamente l’edificio si presentava con un impianto a U: le due ali laterali furono demolite nel 1806 per permettere la costruzione della statale del Sempione.

    Commenti disabilitati su Alessandro Manzoni a Lesa