Alessandro Manzoni che in seconde nozze aveva sposato Teresa Borri, vedova Stampa, trascorse lunghi periodi nel palazzo omonimo. Al suo interno è stato allestito, in ricordo dell’illustre personaggio, la Sala Manzoniana, ove sono raccolti disegni, oggetti, manoscritti appartenuti allo scrittore e ai suoi amici, tra cui Giulio Carcano, che nel corso degli anni furono ospitati per periodi di villeggiatura.

La villa, situata sul lungolago verso nord, oggi è sede di una banca.

Sorta alla fine del XVIII secolo, è una costruzione in stile neoclassico. Originariamente l’edificio si presentava con un impianto a U: le due ali laterali furono demolite nel 1806 per permettere la costruzione della statale del Sempione.

  • Commenti disabilitati su Alessandro Manzoni a Lesa